Il Dipartimento per la Digitalizzazione della pubblica amministrazione e l’Innovazione tecnologica (DDI) ha comunicato la conclusione della fase di selezione delle offerte per la concessione del servizio di Posta Elettronica Certificata (PEC) gratuita per i cittadini.
And the winner is…


Il raggruppamento temporaneo di impresa costituito da Poste Italiane, Postecom e Telecom Italia è risultato primo in graduatoria, spuntandola sulla cordata costituita da Aruba, Fastweb e Lottomatica.

Il numero dei partecipanti alla gara è stato indiscutibilmente limitato dai vincoli inseriti nel disciplinare, che prevedeva infatti che la società vincitrice potesse offrire un servizio di sportelli (fisici) al cittadino presente in almeno ”l’80% dei comuni italiani con popolazione residente superiore a 10.000 abitanti, con orario di apertura al pubblico, dal lunedì al sabato, 9.00-13.00”, inoltre era necessario che l’azienda avesse realizzato servizi di gestione di scambio di dati informatici, di posta elettronica o posta elettronica certificata, di messa a punto, gestione e manutenzione di software applicativi e di assistenza ai clienti per quindici milioni di euro nell’ultimo quadriennio e almeno cinque milioni di euro nell’ultimo anno.

Inoltre, il Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione ha attivato nell’ambito del progetto “Linea Amica” il numero verde 800.254.009 per fornire informazioni sulle problematiche relative all’adozione della CEC PAC.