Oggi 26 Aprile 2010 è la data annunciata dal Ministro Brunetta a partire dalla quale si potrà richiedere la nuova Posta Elettronica Certificata per le comunicazioni tra il Cittadino e la Pubblica Amministrazione. Abbiamo testato il servizio di attivazione, per scoprire che…

Alle 11 di questa mattina il sito www.postacertificata.gov.it ha preso vita:

cliccando sulla home page è possibile attivare la richiesta della Posta Elettronica Certificata. Alla prima schermata sono richiesti i dati idetificativi dell’utente (nome, cognome, codice fiscale, luogo e data di nascita)

alla schermata successiva sono invece richieste informazioni relative alla documentazione prodotta per l’identificazione (dettagli della carta di identità) e ai recapiti del richiedente:

Una volta completata questa fase… il server va in timeout.

Piccoli problemi tecnici il giorno della partenza di un progetto così importante ci possono anche stare, riproveremo nelle prossime ore.

Quello che ci ha piacevolmente impressionati è l’organizzazione della cosa: ci siamo recati in un ufficio postale periferico per avere lumi su come muoverci e la risposta è stata molto positiva: il personale era preparato sull’argomento ed è stato esaustivo sulle fasi successive per l’attivazione: una volta completata la fase di registrazione on line, occorrerà recarsi 24 ore dopo presso un qualsiasi ufficio postale con il codice di attivazione rilasciato dal sito web, insieme a una fotocopia di codice fiscale e di un documento di identità (oltre agli originali, chiaramente). A questo punto l’ufficio postale grazie al codice rilasciato completerà la nostra richiesta e ci farà firmare il contratto di attivazione.

Al di là di piccoli problemi tecnici, sembra davvero ad un passo la partenza effettiva di un progetto di cui si parla da diversi mesi.