L’emergenza sanitaria che tutti stiamo vivendo ci sta aprendo gli occhi sul ruolo della tecnologia: di quanto possa essere una risorsa importante per limitare l’interruzione dei servizi e i conseguenti danni all’economia causati dalle necessarie misure di sicurezza e di isolamento disposte dal Governo per far fronte alla diffusione epidemiologica.

 

Ci riferiamo in particolare a tutte quelle soluzioni, già disponibili dal punto di vista tecnico, che consentono di vivere le proprie attività quotidiane, anche professionali, comodamente dalla propria casa.

È doveroso precisare che AgID, con puntuale lungimiranza, si è battuta e si sta battendo con chiari intenti attraverso il Piano Triennale (affiancato al CAD), sia nella prima “ristampa” che nella seconda, per lanciare la Pubblica Amministrazione verso l’innovazione. Un programma che comprende forme di informatizzazione dei procedimenti di parte, identità digitale, re-ingegnerizzazione dei processi lavorativi, introduzione del lavoro agile (oggi il citatissimo smart working), migrazione verso il cloud e così via.

Facciamo un esempio.

Pensate a quanto sia comodo e incredibilmente utile, in una situazione gravosa come quella che stiamo purtroppo vivendo, poter avviare una pratica comunale dal proprio salotto (o da qualsiasi posto). E quanto sia prezioso per le Pubbliche Amministrazioni e Imprese poter garantire che questo servizio sia svolto da uno dei propri dipendenti, magari da remoto, assicurandogli allo stesso tempo la sicurezza rispetto alla propria salute.

La linea rossa da attraversare (non la zona, quella non va oltrepassata) è quella che ci separa dal conservatorismo, dal cambiamento dei metodi di lavoro, verso strumenti che già esistono e che devono solo essere messi a punto, implementati e diffusi.

Uno dei principi che sta alla base della nostra azienda è che l’innovazione sia un mezzo per semplificare e migliorare la vita di tutti; che il progresso tecnologico abbia una fruizione tangibile, una diffusione efficace.

Guardando al bicchiere mezzo pieno, questo contesto ci ha dato l’opportunità di mettere il piede sull’acceleratore per spingere con forza verso questa trasformazione.


SI.net è a disposizione per supportare aziende ed enti pubblici al fine di individuare la soluzione tecnologica più adatta al proprio contesto IT ed implementare con successo ed in piena sicurezza lo smart working nella propria organizzazione.

Per informazioni sui servizi di information technology offerti da SI.net per accompagnare aziende private ed enti pubblici nelle continue sfide legate all’innovazione tecnologica, scrivi a comunicazione@sinetinformatica.it o telefona allo 0331.576848.

Per ricevere aggiornamenti sulle tematiche relative all’innovazione nell’ICT iscriviti alla nostra newsletter.

Segui SI.net anche su Twitter, Facebook, YouTube e LinkedIn

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva</span